Paolo: 3396283007 o Riccardo: 3492141531 mail@gbsub.it

Categoria: pesata

Assetto perfetto: 6 consigli

Assetto perfetto: 6 consigli

Avere un buon controllo dell’assetto durante l’immersione ha svariati vantaggi. Non ultimo quello di ridurre al minimo il rischio di micidiali pallonate con annessa embolia gassosa. Meno tragicamente, con un assetto corretto consumerete meno aria (e le immersioni saranno più lunghe e sicure), eviterete di fracassare maldestramente magnifici coralli più longevi della piramide di Giza, sarete più stabili effettuando foto e riprese subacquee, e potrete fare gli splendidi durante le soste di sicurezza (o la deco) nel blu. Sono sicuro che avete tutti un controllo dell’assetto pazzesco. È giusto per scrupolo che mi permetto di dare una manciata di consigli per migliorare il controllo dell’assetto. 1) Utilizzate una pesata appropriata Molti neofiti utilizzano un eccesso di zavorra, ritenendo che un assetto da oloturia minimizzi il rischio di pallonata (il che a essere sinceri è vero, e che ora la PADI proceda con la radiazione). Tuttavia, troppa zavorra vi porterà a gonfiare troppo il GAV in profondità, aumentando la resistenza all’avanzamento e favorendo una posizione non orizzontale nel nuoto. Una posizione da pesce palla in preda al panico, insomma. E non occorre una laurea in fluidodinamica per intuire che più attrito significa più fatica, più consumi e tutto ciò che ne consegue (inclusa la perdita di sicurezza). Cercate quindi di trovare la zavorra minima in grado di fornirvi il giusto assetto. 2) Fate un buon controllo della pesata durante la check-dive È il primo corollario del punto precedente. Vi suggerisco di fare il controllo subito, appena entrati, per avere una zavorra approssimativamente corretta (alla quale vi suggerisco di aggiungere 500 gr -1 kg di zavorra per la ragione che sarà...